Intelligenza Artificiale nelle aziende: quale impatto può avere?

Quali impatti può avere l’Intelligenza Artificiale sulle imprese?

A questa domanda prova a rispondere lo studio “Turning AI into concrete value: the successful implementers’ toolkit” di Capgemini. La ricerca ha coinvolto manager di aziende appartenenti a 9 Paesi (Italia, Australia, Francia, Germania, India, Olandam Spagna, Regno Unito e Stati Uniti) e a differenti settori industriali (Retail, Utility, Manifatturero, Automotive, Bancario, Assicurativo e Telecomunicazioni).

 

 Intelligenza artificiale e posti di lavoro

Per quanto riguarda le preoccupazioni legate alla possibilità che l’AI possa ridurre i posti di lavoro, i risultati sono assolutamente confortanti:

  • Nell’83% delle imprese intervistate l’Intelligenza Artificiale ha creato nuove posizioni lavorative, soprattutto a livello manageriale o superiore
  • Il 75% delle aziende intervistate ha visto una crescita del 10% nelle vendite, aumento collegato all’adozione dell’AI.
  • Per il 63% di coloro che hanno implementato l’Intelligenza Artificiale su larga scala non vi è stata alcuna perdita di posti di lavoro

 

Maggior efficienza, soddisfazione e produttività grazie all’Intelligenza Artificiale

Ma quali vantaggi concreti può portare l’adozione di questo tipo di tecnologia ad un’impresa?

Innanzitutto lo snellimento dei processi interni, che diventano più efficienti e portano a maggior produttività. L’AI, infatti, permette di ridurre o eliminare tutte quelle attività ripetitive (soprattutto per quanto riguarda la parte amministrativa – ad es. inserimento di dati, confronto tra documenti, registrazione ecc.) che non generano alcun valore aggiunto e sono maggiormente a rischio di errori.

Impiegare tecnologie intelligenti nello svolgimento di queste mansioni permette quindi di riqualificare i dipendenti e rendere maggiormente efficienti le loro competenze.

Lo studio di Capgemini, inoltre, ha rilevato che secondo l’89% degli intervistati l’AI permetterà di semplificare lavori complessi e coesisterà al fianco della forza lavoro all’interno dell’azienda.

 

In particolare le imprese che hanno una certa esperienza in campo tecnologico, hanno deciso di sfruttare l’Intelligenza Artificiale per:

  • Incrementare le vendite
  • Potenziare l’operatività
  • Facilitare l’engagement dei clienti
  • Incrementare la soddisfazione del cliente
  • Generare idee di business

A seguito del coinvolgimento dell’AI in queste operazioni, il 75% delle imprese ha visto una crescita nelle vendite del 10%.

I settori che sfruttano maggiormente l’Intelligenza Artificiale

I principali settori che stanno sviluppando attivamente progetti in ambito AI sono quelli tradizionali e quelli altamente regolamentati quali Telco (49%), Retail (41%) e Istituti bancari (36%).

I livelli più bassi di implementazione si trovano invece nel settore Automotive (26%) e Manifatturiero.

 

E l’Italia come si posiziona?

Tra tutti i paesi coinvolti l’Italia si trova al terzo posto, tra Australia e Germania. Nel nostro paese, infatti, il 44% delle imprese sta sviluppando progetti legati all’Intelligenza Artificiale.

A questo proposito, l’88% delle nostre imprese ha avviato corsi di formazione ed aggiornamento per i propri dipendenti relativi all’introduzione dell’AI in azienda.

Seguendo questo trend, il 63% delle aziende italiane intervistate afferma che ha intenzione di investire il 20% in Intelligenza Artificiale nei prossimi 5 anni.

I reparti aziendali in cui le imprese italiane hanno investito maggiormente in AI sono:

  • Finance 21%
  • Customer Service 20%
  • Vendite e Marketing 19%
  • IT 17%
  • Gestione della catena di distribuzione 16%
  • Risorse Umane 7%

 

Quali sono i benefici dell’Intelligenza artificiale per le imprese italiane?

Secondo le aziende italiane intervistate, l’Intelligenza Artificiale può portare numerosi benefici:

  • Crescita del numero di clienti in entrata
  • Maggior vendita di prodotti e servizi nuovi e tradizionali
  • Maggior soddisfazione del cliente
  • Riduzione del tasso di abbandono dei clienti
  • Riduzione dei “falsi-positivi
  • Maggior conformità legale/normativa a costi inferiori
  • Riduzione di costi operativi grazie al miglioramento dei processi
  • Miglior produttività dei dipendenti
  • Aumento dell’efficienza operativa
  • Riduzione dei reclami dei clienti
  • Ottenimento di nuovi insight e miglioramento dell’analisi dei dati
  • Miglioramento del processo decisionale interno all’azienda

Fonte: 01net

Vorresti portare tutti i vantaggi dell’Intelligenza Artificiale anche nella tua impresa?

Scopri Station, il software intelligente per l’automazione dei processi documentali

Nessun commento

Posta un commento