Perché l’IT aziendale è una priorità di business

Nuove priorità per l’IT

Lo sviluppo sempre più marcato e crescente di tecnologie digitali e mobile ha reso le competenze IT delle priorità di business: oggi i CIO lavorano in prima linea e collaborano alla definizione della strategia digitale aziendale, oltre ad avere un ruolo di “evangelizzatori” sui vantaggi offerti dalla digital transformation; nondimeno l’IT sta cambiando la propria prospettiva, passando da una strategia volta al risparmio ad una che guarda al guadagno.

Lo dimostrano anche i dati del sondaggio Harvey Nash CIO Survey 2016:

  • le priorità delle aziende si sono spostate da progetti IT che assicurano risparmi (37%) a progetti che generano fatturato (63%).
  • I CIO ricoprono sempre più posizioni di leadership a livello di consiglio di amministrazione: la percentuale di CIO presenti nel CdA ha raggiunto il livello più alto degli ultimi 11 anni. Non devono più semplicemente garantire l’operatività aziendale, ma devono favorire la crescita dell’azienda attraverso una continua innovazione.

 

Innovazione significa nuove tecnologie

Alcuni dati interessanti emersi da una ricerca Insight Enterprises:

  • il 48% delle aziende pensa di aumentare la spesa IT il prossimo anno
  • solo il 6% ha intenzione di spendere meno dell’anno passato
  • le imprese di medie dimensioni sono quelle che incrementano la spesa IT in modo più deciso, con un 60% che pensa di incrementarlo del 17%

“Questi investimenti confermano che le strategie IT sono passate dal concetto di ‘keeping the lights on’ alla creazione di valore per il business sfruttando le competenze del dipartimento IT per gestire l’evoluzione tecnologica.”

 

I vantaggi della collaborazione con l’IT

I risultati di uno studio IDG Research, effettuato coinvolgendo oltre 260 IT manager di grandi aziende, mostrano che i vantaggi potenziali legati alla collaborazione dell’IT con altre divisioni includono:

  • maggiore produttività – 87%
  • decisioni più informate – 83%
  • allineamento tra dipendenti – 82%
  • maggiore soddisfazione degli end-user – 80%
  • costi ridotti – 75%

“Pratiche di business standard quali mobile, social, analisi e CRM richiedono una leadership forte da parte della struttura IT affinché portino dei risultati. In un ambiente in rapida evoluzione, questo dipartimento guida la trasformazione digitale potenziando l’ufficio moderno – ottimizzando workflow ed efficienza operativa nel processo.”

 

L’importanza della gestione documentale

La gestione documentale è una delle aree in cui l’IT può fare un’enorme differenza.

“A mano a mano che i contenuti digitali crescono a tassi esponenziali, si prevede che la quantità di contenuto complessiva per il 2020 sarà 44 volte superiore al 2009, secondo CSC. Questo significa che un flusso di lavoro efficace – compreso un efficiente document management – è più importante che mai.”

Mediamente negli uffici la maggior parte dei documenti vengono ancora elaborati manualmente: questa attività è molto costosa e porta ad inutili sprechi di tempo. IDC infatti sottolinea come un impiegato medio dedichi circa 2 ore e mezza al giorno (il 30% dell’intera giornata lavorativa) alla ricerca di informazioni, senza contare che circa il 30-50% delle informazioni aziendali non è indicizzata centralmente, il che le rende estremamente difficili da localizzare.

Il numero crescente di normative implica una crescita della quantità di dati che ogni impresa deve conservare, con un conseguente aumento del numero di documenti da scansionare ed archiviare. Ecco perché l’IT può e deve supportare la propria azienda nella scelta ed implementazione di un sistema di gestione documentale efficace.

“I dipartimenti IT di oggi sono in una posizione migliore che mai per identificare gli strumenti che possono aiutare le aziende a semplificare i processi di business. Questo è particolarmente vero quando un’impresa cresce e deve rendere il flusso di informazioni più fluido. Oggi più che mai l’IT può individuare le pratiche di lavoro del futuro e favorire le strategie che coinvolgono i dipendenti e li aiutano a collaborare in modo più efficace.”

 

Fonte: Bitmat

 

Scopri Globe, il software nato dall’evoluzione della gestione documentale tradizionale. Noi la chiamiamo Document Intelligence

Nessun commento

Posta un commento