Le nuove tendenze e strategie dell’innovazione digitale

L’articolo presentato da ICT4Executive sottolinea che quando si parla di digital tranformation e innovazione, l’IT non è mai un costo se serve a far crescere gli utili, ma bisogna tenere conto del fatto che il ROI deve essere quasi sempre calcolato sul medio-lungo periodo.

Vengono messe in evidenza 5 strategie digitali ed innovative con cui le imprese devono prepararsi ad avere a che fare:

1) IT as a service

Si tratta di un’evoluzione della modalità classica di fruizione dei servizi ICT: on demand e pay per use, passando dal possesso di una tecnologia alla fruizione del servizio.

Oggi si parla addirittura di Software Defined Data Center, un’architettura che estende i concetti di virtualizzazione, astrazione, raggruppamento in pool e automazione a tutti i servizi e le risorse del data center.
Diventa fondamentale per i responsabili dei sistemi informativi riuscire a mantenere la governance, visto che spesso la tendenza è quella di appoggiarsi a service provider esterni di servizi cloud.

2) Iperconvergenza

Per poter governare si deve avere un chiaro controllo sull’installato a livello sia hardware che software, sulle risorse a servizio della gestione ICT, sui costi di manutenzione e aggiornamento e sui rischi legati a malfunzionamenti, anomalie e vulnerabilità dei sistemi. ICT4Executive sottolinea come oggi governance significhi saper mettere a fattore comune automazione, standardizzazione, consolidamento, virtualizzazione e cloud, in modo da poter realizzare un’architettura di supporto al business agile, affidabile, performante e sicura nella maniera più semplice possibile e in tempi brevi.
Serve iperconvergenza, cioè una modalità di controllo che permette di gestire tutto tramite un unico cruscotto centralizzato che permetta di bilanciare e presidiare potenza, intelligenza, memoria, spazio, energia, dispositivi, architetture e operatività, salvaguardando sicurezza e policy.

3) CRM 3.0

L’ICT ha portato alla trasformazione dei dipendenti e collaboratori aziendali in clienti, fruitori di servizi diversificati con bisogni specifici. Le nuove tecnologie permettono di costruire sempre più solide relazioni con i propri utenti, oltre che supportare in maniera ottimale la produttività individuale e aiutare a tracciare i comportamenti e le esigenze particolari e specifiche, consentendo di allineare al meglio servizi e offerte. Oggi nuove soluzioni di comunicazione ad alta integrazione ci consentono di studiare l’esperienza e la comunicazione sui social e sistemi di messaggistica, fino ad arrivare alla sentiment analysis.

4) Business Intelligence & Big Data Management

La digitalizzazione ha creato un’enorme eterogeneità tecnologica, che a sua volta sta generando moli gigantesche di dati, sia strutturati che non, che per essere utilizzati devono essere organizzati secondo nuove logiche di archiviazione, ricerca e accesso. Ne consegue che diventa prioritario per le aziende gestire le Business Analytics per orchestrare la governance di moli sempre più crescenti di informazioni. Sono vision ed investimenti a mirati a rendere i Big data degli Smart Data, trasformandoli in azioni strategiche per il business.

5) Internet of Things

Oggi gli oggetti sono sempre più collegati in rete. Per la governance, IoT significa imparare a ragionare d’anticipo e non cadere nell’errore della compartimentazione tecnologica dovuta ad una mancanza di integrazione, né tantomeno affidarsi ad un protezionismo eccessivo che non permette di ragionare di convergenza e capitalizzazione delle risorse. Gli oggetti comunicanti devono essere risolti in ogni loro aspetto: sicurezza, accesso alle informazioni, design, interazione, integrazione con l’ecosistema digitale fatto di altri oggetti intelligenti e comunicanti.

Fonte

Scopri Globe 4.0, il nuovo Document Management System Arket per l’archiviazione e la gestione di tutti i documenti aziendali!

Slide-Globe4Per maggiori informazioni: marketing@arket.it

Nessun commento

Posta un commento