Il software di orchestrazione che si occupa di rendere più performanti i processi di business
 
 

Net-Action® è il software di orchestrazione progettato da Arket che si occupa di rendere più performanti i processi di business e permette di definire e coordinare in modo semplice e veloce le logiche di processo integrate con il Sistema Informativo Aziendale.
 

In una logica di processi, azioni e regole è fondamentale avere la possibilità di colloquiare con i diversi strumenti aziendali. La potenza di Net-Action® è rappresentata dalla capacità di allacciarsi a ogni punto della struttura informatica, interpretando qualsiasi evento, trasformandolo in azioni anche molto complesse e strutturate. Net-Action® fornisce una piattaforma di sviluppo solida e strutturata, “amica” dei sistemi già installati.
 

L’informatizzazione dei processi rappresenta un passaggio obbligatorio per la crescita aziendale. Per questo motivo Net-Action®  è nato per migliorare l’organizzazione interna, diminuire gli sprechi di tempo e lasciare più spazio alle attività decisionali.
 

Incorporando, infatti,  azioni e metodi di lavoro ripetitivi all’interno di procedure informatiche più veloci, sicure, e affidabili, viene garantita anche una maggiore continuità operativa.
 

Per questo è fondamentale creare processi suddivisi in fasi, creare regole che gestiscano queste fasi, in modo da coordinare e regolamentare il processo stesso. Tutta questa logica deve poi essere sottoposta ad altre regole che determinano quando si deve innescare l’azione.
 

Proprio attraverso queste procedure,  Net-Action® permette di realizzare un vero e proprio coordinamento tra le azioni in modo da eseguire processi controllati, con più possibilità di esecuzione a seconda degli eventi che si verificano e una capacità totale di controllo, reporting e risoluzione delle anomalie.

 

  • Integrazione di applicazioni all’interno di un’azienda: miglioramento dell’efficienza operativa dell’azienda e risparmio di attività delle risorse. Le attività vengono svolte senza errori: un mezzo informatico, una volta a punto, non effettua i tipici errori di distrazione in cui incorrono gli utenti, e la funzione di questi ultimi diventa sostanzialmente di controllo.
     
  • Collegamento di applicazioni tra diverse organizzazioni: solitamente nelle aziende vengono immessi dei dati nei sistemi informativi, per poi produrre una stampa che viene inviata a un’altra azienda che a sua volta impiega del personale per re-immettere gli stessi dati in formato elettronico. L’utilizzo dei formati elettronici d’interscambio va ad abbattere tutte questa operatività. L’obiettivo rimane comunque il risparmio dell’azione degli utenti per acquisire informazioni che il sistema informativo può far sue in modo automatico.
     
  • Business Process Management: con questa metodologia si va a strutturare l’intera azienda nelle logiche del BPM. Questo permette di analizzare tutti i processi aziendali per far raggiungere a ciascun processo il massimo livello di efficienza, con strumenti di misurazione che permettono valutazioni di performance operative ed economiche oggettive.