7 priorità e 4 pilastri per l’Italia digitale

7 Priorità per Assinform

Ad Expo Milano 2015 Assinform ha presentato “Digitale per crescere – Manifesto per l’Italia che ci crede”, per un’attuazione più rapida della Strategia per la crescita digitale. Sono sette le priorità individuate:

  1. Cultura digitale diffusa, perché è condizione non solo di inclusione, ma anche di domanda di nuovi servizi digitali;
  2. Sviluppo di ecosistemi digitali, perché la competitività si gioca sempre più sulla capacità di avvalersi di reti dinamiche di collaborazione a tutti i livelli – imprese, Pa, università, centri di servizio, comunità sociali, ecc.;
  3. Vita digitale, con l’IoT, che va creando scenari di grande interesse per il benessere, l’efficienza energetica, la sicurezza, la mobilità e l’ambiente e l’innovazione di prodotto;
  4. Pa Digitale, perché la digitalizzazione può fare della PA un potente motore di cambiamento a livello si sistema;
  5. Impresa digitale, perché conviene estendere le attività di e-Business (B2B, B2G, ecc.) e di e-Commerce in tutti i settori produttivi e manifatturieri, favorendo l’ammodernamento e l’aggregazione per distretti, filiere ed ecosistemi di un tessuto produttivo altrimenti troppo frammentato;
  6. Ricchezza digitale, perché i dati e le informazioni crescono rapidamente in quantità e qualità e stanno già diventando il ”capitale” e la materia prima per creare nuova imprenditorialità, lavoro, e innovazione;
  7. Sicurezza digitale, perché essa è prerequisito per lo sviluppo dei servizi in rete.

Assinform prevede una crescita dell’1,1% dell’ICT italiana, trainata da dematerializzazione, Cloud, Mobile e Internet of Things: vi sarà un’inversione del ciclo dopo 5 anni di crescita negativa.

Siamo sempre in ritardo però rispetto al resto d’Europa per quanto riguarda connettività, capitale umani, uso di internet, integrazione delle tecnologie digitali, digitalizzazione del settore pubblico.

I 4 pilastri dell’Italia Digitale

Anche il Governo ha definito 4 pilastri per un nuovo ecosistema digitale: il principale è l’Italia Login, un portale per l’identità digitale del cittadino e punto d’accesso unico per tutti i servizi della PA.

Vi sono poi l’anagrafe digitale unificata, un sistema di notifiche per il cittadino e un sistema unico di pagamenti da cittadino a PA.

Vi saranno poi altri progetti, sia infrastrutturali, tra cui SPID – Sitema Pubblico di Identità Digitale, data center, cloud, security, sia di contenuti per le varie filiere, come sanità digitale, pagamenti alla PA ecc.
Le due priorità principali sono SPID dal lato infrastrutture e i pagamenti per la parte contenuti.

Fonte

Scopri Globe 4, il DMS Arket per l’archiviazione e la gestione di tutti i documenti aziendali!

Slide-Globe4
Nessun commento

Posta un commento