Le criticità della Fepa che portano ad inefficienze

Criticità della fatturazione elettronica

Il tavolo di coordinamento dell’AGid e il Forum della fatturazione elettronica hanno analizzato i motivi sottostanti il rifiuto delle fatture elettroniche. Dal monitoraggio del processo sono emerse alcune criticità che possono portare ad incertezze nella gestione delle fatture, legate a diversi livelli di verifica:

1. Norme fiscali: se la fattura non rispetta le vigenti norme fiscali l’errore diventa evidente e facilmente gestibile (es. destinatario sbagliato).

2.  Norme non fiscali: la fattura risulta non pagabile poichè risultano assenti delle informazioni necessarie (ad es. alcune diciture in ambito ambientale, farmaceutico o sanitario).

3.  Rispetto dei vincoli concordati o dati assenti: a livello più soggettivo si trovano quelle fatture che non rispettano i vincoli concordati tra le due parti, o in cui mancano dei dati o risultano incoerenti tra loro (es somma valori di riga diversa dal totale). Questo limita la processabilità automatica della fattura.

La fatturazione elettronica inoltre presenta alcune caratteristiche tipiche di altri processi di digitalizzazione della PA:

Digitalizzazione parziale

Con la fepa viene digitalizzato un documento, ma non l’intero processo all’interno del quale la fattura elettronica si trova. Questo crea ridondanza dei dati o inefficienza operativa per chi deve gestire il processo nella sua interezza e si trova obbligato ad usare modalità differenti.

Vi è la necessità di individuare tutti i dati, i documenti e le azioni che compongono il processo, e digitalizzarli. Gli elementi presenti nel processo che sono maggiormente correlati con la fattura elettronica sono l’ordine e il DDT: una volta digitalizzati il processo risulterebbe ottimizzato e semplificato e molte informazioni presenti nella fattura divengono ricavabili direttamente dall’ordine o dal DDT.

Sovrapporsi di norme

La sovrapposizione tra norme emanate prima della digitalizzazione e norme emanate dopo, crea delle incertezze operative e quindi alcune PA, non sapendo come gestire alcune fatture, rimandano i pagamenti. Questo porta a malcontento tra i fornitori e allungamenti dei tempi di gestione amministrativa, cioè esattamente il contrario di quanto la e-fattura prometteva di fare (e cioè portare uno snellimento del processo).

Fonte: agendadigitale.eu

Con Station la gestione delle fatture elettroniche può essere completamente automatizzata! I controlli e confronti automatici assicurano inoltre un’individuazione istantanea e puntuale di eventuali incongruenze.

aStationPer maggiori informazioni visita il sito dedicato www.station.arket.it

Nessun commento

Posta un commento